HOME  | Venerdì 18 Aprile 2014
 CALENDARI E CLASSIFICHE  | NEWS TICKER  | NETWORK  | CONTATTI  | REDAZIONE  | MOBILE  | RSS 
ESCLUSIVA ULTIM'ORA
Daily Network
© 2014
ESCLUSIVA ULTIM'ORA

Nasce la Neapolis Frattese, il patron Moxedano a TLP: "Finalmente avremo il calore di un pubblico vero. Chiederemo il ripescaggio in 1^ Divisione. Scommesse? Sulla Lega Pro le vieterei"

12.06.2011 10:30 di Claudio Gallaro  articolo letto 4383 volte
© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com

E' ufficiale: la Neapolis trasloca da Mugnano a Frattamaggiore. E lo fa in grande stile: giocherà nello stadio "Pasquale Ianniello" e ci sono buone probabilità che il palcoscenico sia quello della Prima Divisione. "Chiederemo il ripescaggio" ha dichiarato il patron Mario Moxedano in un'intervista esclusiva per TuttoLegaPro.com. "Abbiamo già l'autorizzazione del Comune per l'utilizzo dello stadio". Il cambio di denominazione in Neapolis Frattese sancirà il ritorno del calcio che conta in una piazza storica come Frattamaggiore, che sicuramente farà sentire il suo calore ad una squadra che nelle ultime due stagioni ha giocato a porte chiuse. "Fratta merita una squadra professionistica per la sua grande tradizione e competenza calcistica". Un progetto ambizioso, insomma, che al timone avrà sempre la coppia Moxedano-Bouchè, affiancata da un'azienda che farà da main sponsor per l'intera stagione 2011/2012.

L’accordo con il Comune per il trasferimento a Frattamaggiore è già stato trovato?
“Si, abbiamo già avuto l’autorizzazione per l’utilizzo dello stadio Ianniello. Il sindaco è molto entusiasta e anche noi lo siamo perché Frattamaggiore è una piazza che ha una grande tradizione calcistica. Chiederemo il ripescaggio in Prima Divisione e avendo disputato i play-off abbiamo il punteggio per farlo. Tra l’altro, se l’anno prossimo la Lega Pro si riducesse a 76 squadre (2 gironi da 20 in Prima e 2 da 18 in Seconda, ndr), quattro squadre di Seconda Divisione dovrebbero essere ripescate obbligatoriamente. Poi credo che molte società avranno difficoltà a trovare una fideiussione di 600 mila euro entro il 30 giugno”.

Dello stadio Ianniello si dice che sia una bomboniera. Serviranno degli interventi per essere a norma per la Lega Pro?
“E’ una struttura nuovissima che non necessita di lavori, se non aumentare la capienza di 500-600 posti”.

Quale sarà la denominazione del nuovo club?
“Ci chiameremo Neapolis Frattese e i nostri colori sociali saranno quelli nerostellati”.

Dopo ben due stagioni a porte chiuse, la squadra potrebbe ritrovare un pubblico all’altezza della Lega Pro.
“Se siamo arrivati ai play-off giocando a porte chiuse, credo che col calore del pubblico di Frattamaggiore potremo raggiungere grandi obiettivi”.

Presidente, sulla panchina della Neapolis Frattese difficilmente siederà Marcello Chiricallo. Avete già qualche idea per la sua successione?
“Stiamo già pensando alla scelta del nuovo allenatore, valutando bene ogni aspetto. Non andiamo troppo di fretta e aspettiamo il 15 luglio per vedere la composizione dei gironi”.

Vi state già muovendo sul mercato giocatori?
“Stiamo trattando giocatori che possono tornarci utili in entrambe le categorie. Con alcuni, non faccio nomi, abbiamo già trovato un accordo e firmeranno a stagione conclusa. Puntiamo a fare bene e per questo costruiremo una squadra con giovani di valore e giocatori di categoria”.

Moxedano e Bonanno sono i pezzi pregiati della squadra: quest’estate partiranno verso categorie superiori?
“Molti nostri giocatori hanno ricevuto offerte importanti. Ma dico già da adesso che se andiamo in C1 non vendo nessuno”.

Presidente, per concludere una sua riflessione sulla questione calcio scommesse?
“La Lega Pro non dovrebbe essere quotata. Dalle scommesse le squadre non traggono nessun beneficio, ma solo danni di immagine che ne scalfiscono la credibilità e la storia”.


Altre notizie - ESCLUSIVA ULTIM'ORA
Altre notizie
 

IL CALCIO DELLA POCA QUALITÀ E DEI TANTI DEBITI. I MOTIVI DEL CALO SPETTATORI. LA LEGGE 81 COMPIE 33 ANNI: È VECCHIA E VA RIFORMATA, PER IL BENE DELLE SOCIETÀ E PER LA SALUTE DI TUTTO L’AMBIENTE

Ho letto in settimana che il calcio italiano - tutto il calcio italiano - si regge sui diritti televisivi e sui … debiti. Troppo elevato il costo del lavoro.  Troppe squadra in serie A, eccessivo il numero dei partecipanti alla serie B, meglio non parlare delle nefand...

ROI ITALIA, NEL DETTAGLIO LA DUE GIORNI DI OSTUNI

Si terrà il 16 e il 17 maggio prossimi a Ostuni, in provincia di Brindisi, il Workshop per aspiranti osservatori di calcio Livello avanzato della R.O.I. Italia, indirizzato a tutti coloro che sono interessati a collaborare con società di calcio in qualità di ...

UFFICIALE: NEW ENTRY NELL'ORGANIGRAMMA DELL'AVERSA NORMANNA

L'Aversa Normanna ha inserito nel suo organigramma societario il dott. Vincenzo Visone, in qualità di dirigente de...

ULIZIO E PASINI AL LAVORO PER IL MONZA CHE VERRÀ: IN AGENDA INCONTRI CON STAFF E GIOCATORI

Aria di novità in casa Monza: come comunica una nota apparsa sul sito ufficiale acmonzabrianza.it ad una settiman...

ESCLUSIVA TLP - ALESSANDRIA, IL DIESSE MENEGATTI: “LASCIO A TESTA ALTA. CRITICATO DAI TIFOSI, MA VINCENTE”

L'Alessandria ha appena ottenuto la matematica certezza di partecipare al prossimo campionato di Lega Pro ma, nella pross...

ESCLUSIVA TLP - CREMONESE, ARMELLINO: "ECCO CHI DOBBIAMO EVITARE AI PLAYOFF. MEGLIO CHE SALGA IN B LA PRO VERCELLI CHE L'ENTELLA..."

Niente paura. Marco Armellino è fatto così e affronta a viso aperto ogni situazione sia in campo che nelle inte...

PISA, ARMA: "LAVORIAMO ALLA GRANDE. COL LECCE PARTITA FONDAMENTALE"

Intervistato da PisaChannel, il bomber del Pisa, Rachid Arma, chiama a raccolta i tifosi nerazzurri in vista della fonda...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 Aprile 2014.
   Editore: AZ FOOTBALL Norme sulla privacy