ESCLUSIVA TLP - Pontedera, il neo bomber Pesenti: "Scelta semplice, qua ho visto un ambiente serio dove si può fare calcio"

 di Claudia MARRONE  articolo letto 3482 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA TLP - Pontedera, il neo bomber Pesenti: "Scelta semplice, qua ho visto un ambiente serio dove si può fare calcio"

Ad aggiudicarsi la palma de "il miglior colpo di mercato della settimana" è sicuramente il Pontedera, che proprio ieri ha contrattualizzato un attaccante di spessore che risponde al nome di Massimiliano Pesenti. Il classe '87 è reduce dall'esperienza al Pro Piacenza, e motivato per far bene con quella che sarà la sua nuova maglia. Ed è lo stesso giocatore a parlare ai microfoni di TuttoLegaPro.com.

Tante squadre che ti seguivano, poi la scelta di Pontedera. Perchè questa decisione?

"Pontedera è stata l'unica squadra che ha mostrato vero interesse per me, in tutto e per tutto. Ho avuto subito un ottimo approccio con il DG Giovannini, vero professionista, e ho avuto subito tutte le garanzie che cercavo: una squadra che crede in me e intenzionato ad allestire un organico competitivo. Il progetto mi è subito piaciuto, la scelta a quel punto è stata semplice".

La stagione sta ormai per iniziare: che obiettivi ti preferissi a livello personale e collettivo?

"Per quel che mi riguarda spero di ripetermi almeno per come ho fatto l'anno scorso, anche per contribuire alla squadra in maniera decisa. Sarebbe bello ripetere l'exploit fatto tre stagioni fa..." (il riferimento è all'annata 2013-2014, quando i granata persero il quarto di finale play off contro il Lecce, ndr).

Molto motivato. Il primo impatto con la piazza sembra essere stato davvero positivo...

"Assolutamente si. Sarà pure una piazza piccola, ma ci sono i margini per lavorare bene, si percepisce che tutti tengono molto alla squadra di calcio locale e hanno un progetto vero, serio. Spero che anche in virtù di questo ci sia tanto pubblico allo stadio, sarebbe bello scrivere tutti insieme una pagina di storia importante: sarebbe un bel risultato anche per la città".

Un campionato di Serie C ancora incerto, con tante squadre in bilico e con il tutto ancora in via di definizione. Alla luce di questo, cosa di aspetti dalla stagione ventura?

"Onestamente, con le problematiche che si sono create, non so bene come possa andare, ancora non si capiscono bene le cose, vedremo come si evolveranno a breve. Di certo c'è che io ho scelto Pontedera anche per questo: come già detto, c'è molta serietà e progettualità, e ai tempi di oggi questo fa la differenza".