ESCLUSIVA TLP - L'ex Tuttocuoio Picascia: "Dispiace per la retrocessione. Spero di poter continuare a giocare in serie C"

 di Luca Esposito Twitter:   articolo letto 1898 volte

Ventinove presenze e un gol nello scorso campionato con la maglia del Tuttocuoio. Nel suo curriculum piazze importanti come Foggia, Taranto e Cava de' Tirreni. Marco Picascia, terzino sinistro classe '94, nonostante la retrocessione della sua squadra si è messo in luce disputando una buona stagione nell'ultima Lega Pro. In attesa di sviluppi di mercato, si sta allenando con gli svincolati dell'Equipe Campania diretti dal responsabile regionale AIC Antonio Trovato in quel di Mugnano (Na). Ecco quanto dichiarato ai microfoni di TuttoLegaPro.com:

Quella appena trascorsa è stata un'annata agrodolce.

"Sì, è stata molto positiva a livello personale ma purtroppo è culminata con una cocente retrocessione. Il risultato finale rappresenta un danno per la squadra ma anche per me, poiché sarei potuto restare in una società in cui mi trovavo bene e che mi ha dato la possibilità di emergere in C".

Il tuo è un ruolo delicato, se si pensa al tema under...

"Purtroppo quest'anno non rientrerò nella fascia e so quanto faccia la differenza in questa categoria. Molte società preferiscono puntare sugli under, potendo contare sui premi di valorizzazione e sui vantaggi derivanti dai prestiti: è una strategia che permette ai club non solo di risparmiare, ma addirittura di trarre guadagno".

Come procede la tua preparazione all'Equipe Campania?

"Mi sento bene. In questa fase della stagione è l'unico modo per farsi trovare pronti. Ci alleniamo tutti i giorni e così, già prima di accasarci, ci abituiamo ad un mini ritiro e a condurre una vita da professionisti".

Nelle scorse settimane il tuo nome è stato accostato a club come Pisa e Reggina, ma anche a società ambiziose di serie D quali Taranto e Potenza.

"Ho rifiutato alcune proposte in serie D poiché vorrei dire la mia in C. Purtroppo nel mio ruolo spesso si preferisce schierare gli under, ma credo di aver dimostrato di avere le carte in regola per poter far parte di un progetto in serie C. Se poi non dovesse arrivare la chiamata giusta, valuterò tutte le opzioni e farò la mia scelta".