ESCLUSIVA TLP - Forlì, mister Gadda: "Non abbiamo ancora fatto nulla, la salvezza è tutta da conquistare"

 di Stefano Scarpetti  articolo letto 864 volte
© foto di Gilberto Poggi/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA TLP - Forlì, mister Gadda: "Non abbiamo ancora fatto nulla, la salvezza è tutta da conquistare"

Vittoria da batticuore quella conseguita dal Forlì, domenica al “Riviera delle Palme” per 2-1 sul campo della Sambenedettese. I romagnoli hanno ottenuto tre punti importanti in chiave salvezza confermando la loro esponenziale crescita rispetto alla prima parte della stagione. Ai microfoni di TuttoLegaPro.com parla il tecnico dei biancorossi Massimo Gadda, che fa il punto della stagione della propria squadra.

Una prima parte di campionato in cui erano arrivati soltanto 5 punti in 13 partite, alla luce dei fatti quale crede fossero le principali difficoltà della sua squadra?

“Una serie di cose, a partire dal ripescaggio in ritardo, fino poi ad arrivare a una squadra dal budget limitato unito al fatto di trovarsi in un torneo dall'alto coefficiente di difficoltà; tuttavia i ragazzi, nonostante non si riuscisse a fare punti, si esprimevano bene. L'ambiente non ha mollato, abbiamo continuato a lavorare e i miei sono cresciuti, trovando consapevolezza nei propri mezzi. Siamo contenti, ma non abbiamo fatto ancora nulla, la salvezza è tutta da conquistare, se la otteniamo compiamo una vera e propria impresa”.

Domenica si è vista una squadra che non ha risentito minimamente della sconfitta interna del turno precedente, imponendo il proprio gioco a un blasonato avversario.

“Si, soprattutto nella prima frazione di gara abbiamo imposto il nostro gioco, la squadra è cresciuta molto anche su questo aspetto. Era capitato anche in passato, di reagire a una sconfitta interna con una prestazione di livello”.

 

Guardando il vostro ruolino di marcia, si nota che vi esaltate con le big. Come si spiega questo particolare aspetto?

“Ogni partita presenta molte difficoltà, il livello del campionato è molto alto e noi cerchiamo di fare punti con tutti per raggiungere il nostro obiettivo. Non soltanto con le big, ma anche negli scontri diretti: l’impegno non viene mai a mancare”.

La rosa si è arricchita di un elemento dal pedigree importante come Davide Succi: qual'è stato il suo inserimento in squadra?

“Siamo rimasti stupiti della disponibilità e dell'umiltà mostrata da un calciatore del suo calibro nel calarsi nella nostra realtà. E' una mosca bianca, in una squadra molto giovane, e al di là del suo apporto, peraltro importante, che fornisce la domenica, è sorprendente la dedizione da parte sua in ogni allenamento”.