ESCLUSIVA TLP - Fondi, il neo pres. Pezone: "Migliorarci dalla passata stagione. Il nome? Da decidere, ma giocheremo al "Purificato""

 di Claudia MARRONE  articolo letto 2560 volte
© foto di Giuseppe Scialla
ESCLUSIVA TLP - Fondi, il neo pres. Pezone: "Migliorarci dalla passata stagione. Il nome? Da decidere, ma giocheremo al "Purificato""

C'è da poco stato il passaggio di quote dall'università telematica Niccolò Cusano ad Antonio Pezone, e il Fondi adesso può iniziare un nuovo percorso: tante le domande intorno alla nuova gestione e ai possibili cambiamenti che essa porterà. A far chiarezza su tutte le singole questioni, in esclusiva ai microfoni di TuttoLegaPro.com, è proprio lo stesso presidente.

Antonio Pezone nuovo presidente del Fondi e quindi nuova proprietà già al lavoro per la squadra laziale.

“Esattamente, è già stato fatto tutto, io da 5 giorni sono ufficialmente il nuovo proprietario del Fondi, il notaio ha registrato tutti gli atti. Adesso non mi resta che cedere le quote della Racing Roma, attualmente ho tre trattative in corso, spero di chiuderne una entro il weekend per dedicarmi poi solo al Fondi”.

Il Fondi prenderà poi quindi la denominazione Racing?

“E’ ancora presto per dirlo. Quel che di certo c’è è che prima di cedere la Racing Roma dovrà avvenire il cambio di denominazione della medesima società, il marchio Racing è mio e lo terrò, anche perché ho pure il settore giovanile dell’ASD Racing Club da mandare avanti: a quello ci tengo molto, non iscriverò la prima squadra al prossimo campionato di Promozione ma il settore giovanile lo curerò come ho sempre fatto, con i ragazzi ho vinto tutti i campionati. Quindi ripeto, prima il cambio di nome della Racing Roma poi la cessione”.

Altro nodo cruciale per il Fondi sembrava essere quello dello stadio, ma risulta che il club continuerà a giocare al “Purificato”: conferma?

“Si, assolutamente, anche perché non ci sono altri presupposti. Qualcuno ha tirato fuori la storia del “Francioni” di Latina, sbagliando: è vero, io avevo avuto un contatto con il sindaco pontino ma in relazione alla Racing Roma, non al Fondi, avrei chiesto di giocare in terra pontina solo con i gialloverdi. Poi, presentatasi l’ipotesi Fondi, ho troncato tutto con Latina”.

Veniamo adesso al mercato: che squadra sarà allestita?

“Quest’anno ho cambiato strategia: mister e DG mi propongono i calciatori che vorrebbero, io mi prendo 48 ore di tempo per riflettere sui profili. L’idea comunque è quella di avere 6/7 calciatori esperti, gli uomini spogliatoio, poi qualche ragazzi di prospettiva che andremo a pescare nei vivai di Juventus, Roma e Udinese, con le quali stiamo già trattando”.

L’intenzione è quindi quella di ripetete la stagione che si è vista lo scorso anno con la vecchia proprietà?

“Io ho visto diverse partite dell’Unicusano, e dico che il 9^ posto in classifica sta loro stretto, se anche fossero arrivati 4^ o 5^ non avrebbero rubato niente: era stata allestita davvero un’ottima squadra. Io voglio addirittura migliorarmi, basta campionati di sofferenza”.

Facile dedurre che anche l’iscrizione sia stata effettuata in piena regola…

“Assolutamente si, ho già presentato tutta la documentazione e ricevuto l’ok da parte della Lega per quel che concerne la fidejussione. L’invio al momento è stato telematico come da regolamento, ma tra oggi e domani nostri emissari saranno a Firenze per consegnare il cartaceo”.