ESCLUSIVA TLP - Calciomercato, tre domande a...Stefano Sottili

 di Claudia MARRONE  articolo letto 3631 volte
© foto di Claudia Marrone
ESCLUSIVA TLP - Calciomercato, tre domande a...Stefano Sottili

Anche per la sessione estiva di calciomercato riproponiamo la rubrica di TuttoLegaPro.com, che, dopo il gong del mercato suonato il 1 settembre, sottopone tre domande a vari addetti ai lavori. In questo appuntamento di Calciomercato, tre domande a..., il protagonista è l'ex tecnico dell'Arezzo Stefano Sottili.

Qual è stato il miglior colpo o i migliori colpi di mercato in Serie C?

"Il mercato è stato molto attivo, e sono diversi i nomi da poter fare. Nell'ultimo giorno Guberti alla Robur Siena, Pinzi al Padova ed Evacuo al Trapani, ma se andiamo a guardare nel complesso ce ne sono parecchi. Penso che il Pisa, con il rientro di Eusepi e l'acquisto di Negro abbia messo colpi importanti in avanti, così come ha fatto la Triestina con Arma. Bene anche il Vicenza che è riuscito a trattenere Giacomelli. Il Lecce si è invece assicurato Di Piazza, il Trapani Taugourdeau: elementi che da soli sanno spostare gli equilibri delle gare".

E qual'è invece il club che si è mosso meglio?

"Ce ne sono stati diversi, su tutti e tre i gironi. Alla luce dei fatti, nell'A dico Pisa e Piacenza, nel B Padova e Triestina e nel C Catania e Sicula Leonzio".

Uno o più giovani in terza serie che faranno strada?

"Sono indubbiamente di prospettiva i difensori classe '99 Alberto Marini e Marco Imperiale, rispettivamente in forza al Prato e al Catanzaro, ma anche Andrea Vallocchia, il classe '97 sul quale la Sambenedettese punta molto".