ESCLUSIVA TLP - Alessio Cristiani: "Como, situazione assurda. Dispiace per la città. Il Siena? Pista concreta"

 di Alessio Lamanna  articolo letto 3755 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA TLP - Alessio Cristiani: "Como, situazione assurda. Dispiace per la città. Il Siena? Pista concreta"

Quattro anni non si dimenticano facilmente. Soprattutto quando ti hanno portato emozioni forti. Alessio Cristiani, nel quadriennio vissuto a Como, ha raggiunto i playoff nel 2014, li ha vinti l'anno dopo, poi è retrocesso dalla B alla Lega Pro e infine, la scorsa stagione, ancora una volta è arrivato in grande stile ai playoff nonostante una situazione societaria critica. Che ha portato poi alla mancata iscrizione alla Lega Pro.

Abbiamo contattato il centrocampista toscano e gli abbiamo chiesto un parere sul paradosso creatosi sul Lario: "Non ce lo spieghiamo neanche noi", ha esordito. "La scorsa stagione era iniziata col fallimento ma a livello sportivo è andata più che bene, anche grazie al gruppo che si era creato e ai tifosi. Prima dell’arrivo della signora Essien il Curatore ci rassicurava che ci avrebbero comprato, ma il tempo passava. Una volta che il club è stato acquistato da un personaggio pubblico come la moglie di Essien, eravamo tutti contenti. A maggior ragione quando ci hanno pagato un mese di stipendio. Poi sono spariti tutti e questo è incomprensibile. Non capiamo né il motivo per cui comprare un club e spendere dei soldi, per poi non iscriverlo pochi mesi dopo. Ed evidentemente nessuno si è preoccupato di informarsi sulle risorse economiche di una proprietà che a Como si è vista una o due volte. Il dispiacere più grande è per i tifosi: un giocatore bene o male una squadra la trova, ma la città rischia di ritrovarsi in D o in Eccellenza".  

Ora la sua esperienza in biancoblu è finita e Cristiani è pronto a iniziare una nuova avventura: "Per come sono stato a Como, posso dire che ci sarei rimasto a vita. Ma non so se, anche in circostanze normali, avrei rinnovato: molto sarebbe dipeso dal progetto che mi avrebbero sottoposto. Ho avuto contatti con varie squadre, ma il Siena sembrerebbe la pista più concreta. Comunque per ora non c'è nulla di avanzato".