ESCLUSIVA TLP - Ag. Fifa Ranieri: "Tra giovani ed esperti, ecco il futuro dei miei assistiti"

 di Sebastian DONZELLA  articolo letto 3605 volte
© foto di Giuseppe Scialla
ESCLUSIVA TLP - Ag. Fifa Ranieri: "Tra giovani ed esperti, ecco il futuro dei miei assistiti"

Alessandro Ranieri è uno dei procuratori storici più attivi in terza serie. TuttoLegaPro.com lo ha intervistato, in pieno periodo di mercato, per capire quale sarà il futuro dei suoi numerosi assistiti, spesso di grande esperienza, sparsi in lungo e in largo in giro per l'Italia.

Andiamo per ruoli: iniziamo dalla porta...

"Francesco Rossi, classe '91, ha fatto molto bene in Lega Pro per tanti anni mentre nell'ultima stagione, all'Atalanta, è stato il secondo in numerose partite. Sono arrivate parecchie offerte dalla Serie C ma il giocatore vorrebbe giocarsi le sue carte in Serie B, magari a Cesena o Palermo: il diesse dei siciliani, Lupo, lo ha avuto a Teramo.

Sono molto contento per Giuseppe Stancampiano, classe '87, un ragazzo eccezionale. Cinque anni fa ha fatto una scelta di cuore ritornando in Italia nonostante lo chiamasse la Serie B spagnola. Dopo tanti anni in Serie D il ragazzo merita una chance in Serie C e penso che a breve potremo definire il tutto con il Cuneo.

Infine, per Riccardo La Ferrara, classe '96, del Milan fino all'anno scorso, e il coetaneo Andrea Gravagnone, ex Monopoli, ci sono un paio di trattative aperte in Serie C. Entrambi si sono comportati bene nell'ultimo campionato tra i dilettanti, speriamo di chiudere a breve".

Spazio alla difesa.

"A tal proposito vorrei fare un grossissimo in bocca al lupo ad Alessandro Fogacci, classe '80, che ha appeso gli scarpini al chiodo vincendo a Pavia l'ennesimo campionato in carriera. Spero possa rimanere nel mondo del calcio perché è un ragazzo che se lo merita.

A vincere nell'ultima stagione è stato anche Giorgio Conrotto, classe '87, che ha scelto di rimanere al Cuneo nonostante la dolorosa retrocessione del 2015. E' diventato una bandiera biancorossa e per questo continuerà la sua avventura nel cuneese per altri due anni.

Un altro difensore pronto a rientrare tra i professionisti è Marco Cabeccia, anche lui classe '87, che ha disputato un campionato di spessore alla Sanremese nella sua prima esperienza in Serie D negli ultimi 10 anni. Avevamo tra le mani una proposta dai professionisti e una dai dilettanti. Ha scelto il Latte Dolce tenendo conto che il suo sogno era quello di ritornare in Sardegna.

Chi invece vorrebbe rimanere in Puglia a lungo è Pasquale Esposito, classe '81, capitano del Monopoli. Ha ancora un anno di contratto e con la società stiamo discutendo perché potrebbe esserci un futuro da dirigente e, per questo, stiamo anche valutando un ulteriore rinnovo del contratto. Ha diverse richieste dalla Serie C però lui vorrebbe rimanere in biancoverde.

A proposito di centrali di grande esperienza, vorrei citarne altri due, entrambi al Delta Rovigo nell'ultimo anno. Il primo è Davide Sentinelli, classe '79, arrivato secondo dopo sette promozioni consecutive con Cuneo, Torres, Lupa Roma, Padova e Piacenza. Ha ricevuto una valanga di offerte in Serie D ma anche qualche team di Serie C è interessato. Stessa situazione di mercato del collega di reparto Matteo Dionisi, al quale faccio gli auguri per la nascita della figlia Selvaggia: una sicurezza in questa categoria, normale che mezza Serie D lo voglia.

Vorrei chiudere con tre giovani promesse. La prima è Mattia Piacente, classe '97 che la Juve Stabia ha mandato in Serie D a farsi le ossa. Speriamo di rinnovare con le Vespe ma in ogni caso la permanenza in terza serie è molto probabile visto l'interesse di due club. La seconda è Daniele Iraci, classe '96, di proprietà della Samp, con un passato a Carpi e Latina. E' stato anche Nazionale polacco Under 18 e 19: gli ultimi anni è cresciuto tra i dilettanti, lo ritengo pronto per un ritorno nei professionisti. La terza è Davide Groppo, classe '95: dopo il buon campionato alla Varesina è in dirittura d'arrivo l'ingaggio con una delle grandi della Serie C".

Passiamo al centrocampo: anche qui tanta esperienza...

"A cominciare da Marco Cristini, centrocampista centrale classe '85, reduce da un campionato a Carrara a buoni livelli. I programmi della società sembrano altri, le proposte non mancano: il ragazzo ha già giocato tanti anni a Cuneo, è piemontese e non è da escludere un ritorno a casa. 

Anche il suo coetaneo, Federico Gentile, potrebbe cambiare maglia a breve dopo l'ultima annata al Siena: non tutti i matrimoni riescono al meglio e, inoltre, il mio assistito cerca conferme alle sue ambizioni dopo il campionato vinto in C con la Spal due anni fa.

Il più esperto, comunque, resta Edoardo Catinali, stesso ruolo e tre anni in più sulla carta d'identità, che ha vinto il campionato con la Sicula Leonzio: dal suo arrivo i siciliani hanno vinto 14 partite consecutivamente, il record assoluto per la categoria. Anche per questo è ambito da molti club di Serie D visto che negli ultimi anni ha vinto anche una Coppa Italia e i play-off col Fondi, oltre ad aver trascorso gran parte della carriera da protagonista nei professionisti.

Passando ai più giovani parto da Domenico Franco, classe '92: ha ancora un anno di contratto con i biancoverdi ma vorremmo trovare una squadra che gli dia maggiore continuità. Le proposte non mancano vista la sua esperienza prolungata tra i Pro, nei prossimi giorni vedremo il da farsi.

E sarebbe bello vedere in Serie C anche Giovanni Fenati, classe '95, nell'ultimo anno al Savona. Ha vinto un campionato a Padova, in Serie D, meriterebbe una chance tra i professionisti dopo l'avventura a Lucca da giovanissimo. Avevamo definito l'accordo con una società del Nord ma poi un inghippo ha fatto saltare tutto".

Chiusura, ovviamente, con il reparto offensivo, iniziando dagli esterni d'attacco...

"Giovanni Della Corte, classe '95 ex Pontedera, è stato riscattato dalla Paganese dopo l'ottima annata con gli azzurrostellati. Auspicavamo un suo passaggio alla Pro Vercelli ma purtroppo rientra tra gli over e per questo non è stato possibile passare con i piemontesi. Ci sono comunque un paio di trattative in Serie B e delle offerte importanti dalla Serie C. Ma ovviamente bisogna parlare con la Paganese che vuole puntare su di lui.

Altri due nomi da tenere d'occhio sono quelli di due classe '97: Nicolò Mulatero ex Torino, Bra e Pinerolo e Vincenzo Calemme, ex Vibonese, Francavilla e Sanremese".  

Dulcis in fundo, le prime punte.

"Carmine De Sena, classe '91, ha vinto gli ultimi due campionati di Serie B a Viterbo e Cuneo. E' stato determinante soprattutto per i piemontesi, in virtù delle 13 reti messe a segno. Ringraziamo per l'interessamento alcune società di Serie C ma vorremmo trovare una soluzione per poterlo fare esprimere con continuità: tra Portogruaro e Pagani, comunque, ha dimostrato di poter giocare senza problemi in terza serie.

Chi è vicino a tornare in Serie C è Davide Evacuo, classe '87: ha fatto bene a Matelica, c'è un club professionistico che lo segue con attenzione ma non possiamo dire di più.

Francesco Morga, classe '86, arriva da una buona stagione al Gravina ma ha un ingaggio elevato per l'attuale situazione di mercato. Aspettiamo un po' per definire, non c'è fretta".