Avellino, per l'attacco si pensa ad un figlio d'arte

 di Redazione TLP  articolo letto 1672 volte
Fonte: tuttoavellino.it
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Avellino, per l'attacco si pensa ad un figlio d'arte

L'idea della società di Piazza Libertà è certamente quella di assicurarsi due punte importanti che potranno far fare il salto di qualità all'Avellino. Uno dei due attaccanti titolari, nel 4-4-2 di Rastelli, dovrebbe essere under. Ed a questo proposito sta diventando concreto l'interesse per Gianmario Comi. Grande fiuto del gol, Comi è classe '92, e fa della potenza e dei colpi di testa (considerato il fisico da granatiere) le sue qualità migliori. Abile anche nei movimenti, al contrario di Zigoni, di cui è piu' giovane di un anno, il figlio dell'ex centravanti del Torino negli anni novanta (Antonio, ndr), ha una spiccata personalità e sa farsi valere anche contro difensori arcigni. Con la coppia dirigenziale milanista Galliani-Braida  Alberto Iacovacci ha ottimi rapporti, e non sarà impossibile per l'Amministratore Delegato biancoverde ottenere il si al prestito di Comi. L'arrivo del giovane attaccante rossonero porterebbe  all'Avellino due benefici in uno: un attaccante in grado di realizzare parecchi gol in terza serie ed  un ottimo under da utilizzare nell'undici titolare.