Serie C, attacchi e difese: i migliori e i peggiori girone per girone dopo otto giornate

 di Dario LO CASCIO  articolo letto 1872 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Serie C, attacchi e difese: i migliori e i peggiori girone per girone dopo otto giornate

Alla vigilia della nona giornata di Serie C, si può già trarre un primo, ovviamente provvisorio bilancio della prolificità e sterilità offensiva delle squadre dei tre gironi. Ed anche della forza o debolezza delle difese. Andiamo quindi a vedere quali sono i migliori e i peggiori attacchi e difese dei tre gironi, fermo restando che, dato il numero dispari delle squadre, alcune hanno disputato una gara in meno avendo già adempiuto al turno di riposo. Bisogna ricordare, per quanto riguarda il Girone B, i due 0-3 a tavolino subiti dal Modena contro Mestre e Albinoleffe, i cui gol, seppur virtuali, sono conteggiati ai fini delle statistiche, ma che per adesso non influiscono sui primati sia in sede di attacchi che di difese. 

GIRONE A - Il miglior attacco del torneo fin qui e il terzo posto non sono serviti a Valerio Bertotto per evitare l'esonero dalla panchina della Viterbese. Sono proprio i laziali infatti ad aver fatto più reti, ben 17, e solo in un caso sono rimasti "a secco", nello 0-1 col Monza costato l'esonero al tecnico. La miglior difesa invece è quella del Pisa, che ha subito appena tre reti. Doppio primato negativo per il Gavorrano, con peggior attacco e peggior difesa: appena 3 reti realizzate e 17 quelle subìte. Le sette sconfitte in sette gare la dicono lunga. 

GIRONE B - A farla da padrone per quanto riguarda il numero di gol realizzato è il Pordenone, con 15 reti all'attivo. Tra l'altro i neroverdi hanno sempre gonfiato la rete almeno una volta nei primi otto match, escluso lo 0-0 di Salò. Peggior attacco quello del Modena, appena due gol realizzato, al penultimo posto la Reggiana, che di gol ne ha messi a segno 5 in sette gare. Per quanto riguarda le difese spicca in assoluto la diga del Renate, che fin qui ha dovuto raccogliere la sfera dalla propria porta in appena tre occasioni, due delle quali nello scorso match pareggiato per 2-2 a Fano. Spicca il primato negativo del Santarcangelo: ben 20 reti al passivo, più del Modena con 18 e i suoi due 0-3 a tavolino. I romagnoli nelle prime otto gare non sono mai riusciti a mantenere la propria porta inviolata.

GIRONE C - La capolista Lecce detiene il miglior attacco del girone, con ben 16 reti realizzate. I salentini sono sempre andati in gol tranne nel sonoro 3-0 rimediato a Catania. Proprio il Catania invece vanta la miglior difesa non solo del Girone C ma di tutta la Serie C, con appena due reti subìte, per altro incassate nelle prime due giornate di campionato. Anche qui, come per il Girone B, il peggior attacco lo detiene il fanalino di coda Racing Fondi, che ha messo a segno solamente tre gol, mentre la peggior difesa è del Cosenza, penultimo in graduatoria, che ha incassato 14 reti.