Pontedera, Santini: "Vietato abbassare la guardia. Io poi credo nei playoff..."

 di Claudia MARRONE  articolo letto 581 volte
Pontedera, Santini: "Vietato abbassare la guardia. Io poi credo nei playoff..."

"Non dobbiamo dimenticarci che non siamo aritmeticamente salvi, e quindi abbiamo l'obbligo di continuare a lottare senza lasciare niente al caso".

Dalle colonne del quotidiano toscano Il Tirreno, esordisce così l'attaccante del Pontedera Claudio Santini, a pochi giorni dalla sfida - comunque importante - contro la Carrarese, che potrebbe aprire anche altre strade alla truppa granata. Quali siano queste possibili nuove vie, è lo stesso calciatore a spiegarlo, neppure troppo indirettamente:

"Io credo nei playoff anche se sarà dura raggiungerli. Sicuramente ci proveremo fino alla fine, perché sarebbe un risultato clamoroso e rappresenterebbe un premio per noi e per i tifosi. Insieme abbiamo vissuto un'annata psicologicamente molto pesante. Siamo una squadra giovane, può starci una flessione, ma non credo che si verificherà. Il mister in settimana è stata molto chiaro, è vietato abbassare la guardia".

Chiaramente l'ottima stagione disputata dal bomber granata ha fatto si che su di lui arrivassero gli occhi del calciomercato. Ma Santini non pensa a un futuro eccessivamente lontano: "Ho un procuratore che sa fare bene il suo lavoro, io devo solo pensare a giocare a calcio, cercando di farlo al meglio delle mie possibilità. Per me, ora, ci sono solo la maglia granata e tre partite importanti da affrontare col piede sull'acceleratore".