Pontedera, pres. Barachini: "Si riparte con un pezzo di storia"

 di Claudia MARRONE  articolo letto 806 volte
Barachini e Maraia
Barachini e Maraia

Sta per partire il nuovo corso Pontedera firmato Maraia, tecnico che ha sostituito il dimissionario Indiani e che guiderà la squadra toscana per la prossima stagione. Nel corso della presentazione del mister e del suo staff, è intervenuto anche lo storico patron Luciano Barachini, che ha presentato così il progetto per la prossima stagione:

"Quello che sta per iniziare rappresenta per noi una sorta di anno zero, esattamente come fu quello che mi vide per la prima volta al timone del club: per me si ricomincia, e sono orgoglioso di avere con me Maraia e Rossi (tecnico in seconda, ndr), è una parte della mia vita calcistica. Ricordo quando Maraia, nel 1989 venne al Pontedera, l'anno in cui io rilevai il club, e fece un buon campionato, era un pò il Caponi della situazione. Rossi è invece un discorso a parte, quando era 15enni lo volevo con me a Montecalvoli in Prima Categoria, e poi riuscii a portarlo qui come calciatore. Davvero una parte di storia, si ritorna agli anni '90".

Parlando del futuro: "Questi due erano a Coverciano nel '94 e vi posso dire che meritavano di più da giocatori: quello che non hanno avuto indossando gli scarpini, spero possano averlo da allenatori. E sia chiara una cosa: Maraia non è stato per noi un ripiego, ma una scelta voluta. Abbiamo avuto richieste da allenatori illustri, e non è questione di prezzo o soldi, qui sarebbero venuti tutti ma la serietà di Ivan deve essere premiata".