Pontedera, mister Indiani: "Siamo stati nettamente superiori, purtroppo non abbiamo concretizzato. A Cremona..."

 di Stefano Scarpetti  articolo letto 530 volte
Indiani tecnico Pontedera
© foto di Federico Gaetano/TuttoLegaPro.com
Indiani tecnico Pontedera

Si è chiuso senza ne vincitori ne vinti il derby giocato ieri all'Ettore Mannucci fra Tuttocuoio e Pontedera, 0-0 il finale. I maggiori rimpianti sono per la formazione granata, che ha esercitato una maggiore pressione soprattutto nella seconda frazione del confronto. Il tecnico Paolo Indiani in sala stampa analizzando la prestazione della sua squadra: 

"Abbiamo giocato una buona gara, credo che i ragazzi non potessero fare di più. Forse per il volume di gioco espresso non abbiamo costruito molte occasioni da gol, anche se in due circostanze ci siamo presentati davanti al portiere avversario senza riuscire a segnare".

In occasione del tiro di Santini il Pontedera ha reclamato un calcio di rigore, per un presunto intervento di Falivena ai suoi danni, Indiani preferisce non commentare: "Non voglio dire niente sull'episodio, ci sono arbitri e collaboratori deputati a questo e io non me la sento di fare valutazioni. Dico solo che dopo ho temuto che si potesse ripetere la beffa dell'andata, stavolta per fortuna è andata diversamente".

Archiviato il derby il tecnico di Certaldo guarda avanti, al prossimo impegno del Pontedera sul campo della Cremonese seconda in classifica: "Dobbiamo andare a Cremona convinti di fare risultato, la classifica dei nostri avversari non ci deve condizionare, la squadra è in un ottimo momento e sono convinto che possiamo fare il colpaccio".