Mantova, ancora tante incertezze sul fronte societario

 di Claudia MARRONE  articolo letto 798 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Mantova, ancora tante incertezze sul fronte societario

Si naviga ancora a vista, in casa Mantova, per quel che riguarda il futuro societario, dove non appaiono certezze di alcun tipo, con le varie riunioni che slittano continuamente. Era attesa per ieri una risposta da parte del fondo arabo Sportativa, interessato alle quote societarie, ma niente è arrivato, probabilmente tutto rimandato addirittura a settimana prossima, ed ecco che quindi torna a prendere sempre più piede l'ipotesi dell'ingresso in società dell'imprenditore bresciano Ruggeri (curioso il fatto che entrambi i soggetti siano stati tempo indietro accostati al Pisa, salvo poi essere estromessi dalla trattativa dal presidente di Lega B Adodi, che ha vigilato sul passaggio di proprietà del club toscano, QUI).
A fare un minimo di chiarezza su tutto, comunque, è il socio mantovano del club Bruno Bompieri, che dalle colonne de La Gazzetta di Mantova, parla così in merito alla situazione:

“Oggi ci vedremo con Musso e Di Loreto per capire che tipo di progetto hanno in mente per andare avanti. Se le cose saranno chiare, noi rimarremo e daremo ancora una mano. In caso contrario, noi usciremo e nel caso venderanno la società ai romani o a chi per loro. Dopo l’incontro con i bresciani, però, giovedì incontreremo le persone che dovrebbero entrare in società, perché vogliamo essere certi della serietà degli eventuali nuovi soci”.