Livorno, grande festa all'inaugurazione della mostra per i 102 anni del club

 di Claudia MARRONE  articolo letto 309 volte
Livorno, grande festa all'inaugurazione della mostra per i 102 anni del club

Si è svolta ieri pomeriggio, alla presenza della dirigenza, dei vari staff e di tutta la prima squadra, l’inaugurazione della mostra del Livorno “Bel Colore di nostra divisa-Memorabilia amaranto”, che celebra i 102 anni della storia del club toscano (QUI le info per la visita): taglio del nastro,  visita completa ai vari saloni della mostra e foto e autografi di rito per i calciatori, che si sono poi intrattenuti con il Coordinamento Club Amaranto che, con l’appoggio del Comune e con il sostegno di Ngm (società che cura il marketing del Livorno), ha reso possibile l’evento.
Un lungo percorso nel quale si snoda il tutto, con il piano terra dedicato ai filmati d’archivio, mentre il piano superiore, composto da tre sale comunicanti, raccoglie 21 bacheche a tema, ognuna dedicata a uno specifico argomento inerente alla storia amaranto; non mancano ovviamente delle sezioni speciali, con storici figurini e divertenti caricature di giocatori e curiosi gadget del Livorno. Salendo da un piano all’altro, si notano molte foto delle varie annate calcistiche, fino poi ad arrivare ai 30 manichini con indosso le maglie della squadra da inizio ‘900 fino ai giorni nostri.
Suggestivo il momento nel quale è stato suonato anche il disco originale, risalente al 1931, dell’inno della società.
Come riportato dal sito ufficiale, il club manager del Livorno Igor Protti – per altro anche storica bandiera amaranto – ha così commentato la giornata:

“In queste stanze si respira la storia e sono onorato di averne fatto parte. Mi auguro una grande successo soprattutto per quanto riguarda i bambini. Quando il Livorno giocava in serie A allo stadio si tifava solo per l’amaranto. Bisogna riportare quel senso di appartenenza che c’era molti anni fa”.