Latina, parla Muscariello: "Nel caso prendessimo il titolo dal fallimento, non potremo costruire una squadra competitiva sin da subito"

 di Nunzio Danilo FERRAIOLI Twitter:   articolo letto 1953 volte
Tifosi Latina
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Tifosi Latina

E' il braccio destro di Benedetto Mancini, ed è anche il vicepresidente della Mens Sana Latina, la società che si era aggiudicata il titolo sportivo dell'U.S Latina. Stiamo parlando di Daniele Muscariello il quale ha fatto il punto della situazione in casa nerazzurra, a Latina Oggi. Ecco le sue parole così come riportato da tuttolatina:

"Quanto accaduto ha giustamente fatto arrabbiare più di qualcuno. Non sta a me dire che bisogna credere a quello che dice Mancini, ognuno è libero di farlo o meno, ma posso affermare con certezza che tutto quello che è stato fatto è stato fatto e detto in buona fede. Non ci sono dubbi sul fatto che c'è stato un enorme errore di comunicazione. Mancini doveva spiegare quanto stava accadendo, vale a dire che i nostri consulenti hanno convenuto che quella di 684mila euro fosse una spesa inutile e che quei soldi risparmiati era meglio usarli per il debito sportivo. Le sue erano dichiarazioni dettate dall'entusiasmo del momento. A parte questo, mi viene da dire che la strategia scelta sia quella giusta, visto che l'asta adesso potrebbe scendere fino a 50mila euro. Mi chiedo perché Mancini avrebbe dovuto pagare tutti quei soldi. Mi sento di correggere il suo tiro. Se riusciremo a prendere il titolo dal fallimento, prima di tutto bisognerà capire come limare il debito sportivo e poi costruire una squadra che però, per forza di cose, non potrà essere subito competitiva. Sarà necessario fare di tutto per sopravvivere nella Lega Pro e poi tentare di ripianare".