La Lega Pro candida Andrea Abodi alla presidenza della FIGC

 di Valeria DEBBIA  articolo letto 849 volte
Andrea Abodi
© foto di Federico Gaetano
Andrea Abodi

Nel corso dell’Assemblea che si è tenuta oggi a Firenze, la Lega Pro ha candidato Andrea Abodi alla Presidenza della FIGC in vista delle elezioni in programma lunedì 6 marzo all’Hilton Rome Airport di Fiumicino. Nelle scorse settimane le Assemblee di LND e AIAC si erano espresse a favore della candidatura dell’attuale Presidente federale Carlo Tavecchio.

La candidatura del presidente della Lega di serie B era stata avanzata dal presidente della Lega Pro Gabriele Gravina all'inizio dei lavori dell'assemblea: a favore si sono espressi 55 dei 57 club votanti, si sono invece astenuti i rappresentanti del Livorno e della Feralpisalò.

Presentandosi all’Assemblea della Lega Pro, Abodi ha sottolineato: “Oggi mi sento in dovere di essere portatore dell'esigenza di cambiare direzione. Il mio dialogo è aperto a tutti”.

E’ un risultato tangibile che conferma la forte aggregazione - ha dichiarato in una nota ufficiale dell'Area Comunicazione Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro - e la linea condivisa sulla candidatura di Abodi, che presenta elementi di innovazione e di svolta per il nostro calcio. Si lega ai nostri capisaldi che sono la sostenibilità e la formazione, indispensabili per la crescita del calcio. Il 6 marzo può rappresentare un data di fondamentale importanza per dare un nuovo slancio con una nuova governance.  Oggi è molto più di una scelta di campo, di una fiducia affidata a un candidato: per noi è  l’occasione per riaffermare con le nostre proposte la nostra presenza attiva nell’istituzione federale”.

La FIGC del futuro dovrà portare a un calcio sostenibile economicamente - ha concluso Gravina – in cui le società siano assistite e ci siano linee di intervento adeguate e dedicate ai  giovani affinché abbiano opportunità e strutture con soggetti con elevata formazione per far crescere l’area sportiva”.