La famiglia Lami dice no all'acquisto del Pontedera

 di Claudia MARRONE  articolo letto 1337 volte

"Il Pontedera non ci interessa": lapidarie parole, dalle colonne de La Nazione, pronunciate da Luca Lami, che con il fratello Franco gestisce Biancoforno, azienda leader dell’industria dolciaria con sede a Fornacette, nella zona della Valdera. Il suo nome era stato nuovamente accostato alla squadra granata (QUI), ma dal quotidiano toscano lo stesso impenditore chiude ogni porta, proseguendo nella motivazione de tutto:

"Oltretutto l’ultima volta che siamo entrati nel Pontedera (tre anni fa, ndr) c’erano determinati presupposti, che oggi sono completamente diversi. E comunque, più in generale, non siamo interessati a investire nel calcio. Ci siamo parlati con l’assessore Franconi, ma gli abbiamo ribadito il nostro disinteresse. Se l’assessore vuol tornare a parlarci di qualunque altro argomento, ben venga, ma per quanto riguarda il Pontedera il discorso è chiuso. Dopo le recenti esperienze passate con Pontedera e Pisa, io mio fratello abbiamo deciso di non investire neppure un euro in maniera diretta nel calcio".

Conclude poi: "E comunque faccio un grande in bocca al lupo al Pontedera, club del quale siamo sempre simpatizzanti, ma con il calcio...abbiamo già dato".