Forlì, Ponsat: "Periodo difficile ma finalmente mi sono sbloccato. Su Succi..."

 di Dario LO CASCIO  articolo letto 338 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Forlì, Ponsat: "Periodo difficile ma finalmente mi sono sbloccato. Su Succi..."

Giuseppe Ponsat, attaccante del Forlì, intervistato dal sito ufficiale dei romagnoli, ha dichiarato: "Prima avevo un blocco mentale, erano diverse partite in cui non riuscivo a fare goal, e quello che ho fatto domenica mi ha aiutato a sbloccarmi. È stato un periodo difficile quello che ho trascorso: sono rientrato dall’infortunio, a dicembre ho subito la squalifica e sono stato fermo due giornate. Siamo andati a Pordenone dove abbiamo preso una rumba incredibile e non arrivava il goal; adesso è arrivato e spero di continuare così".

Sull'intesa con l'esperto Succi: "Domenica è venuto da me dicendomi che se gli fosse arrivata la palla lui me l’avrebbe messa di prima senza guardare e dopo due o tre minuti è successo. Per me è importante conoscere sempre le persone con cui giochi, conoscere le loro caratteristiche e le loro azioni. Davide mette spesso la palla al buio senza guardare e io ho attaccato lo spazio. E’ un ragazzo che ha sempre fatto categorie maggiori, c’è solo da imparare con lui. Poi è umile, non è presuntuoso, ci da tanti consigli ed è sempre pronto a darci una mano. Magari non ha più lo sprint, ha la sua età, ma anche in fase difensiva ti detta i tempi. Comincia a vedersi anche in partita, nel gol di Spinosa si è portato via tre uomini facilitando l’ingresso di Spinosa che era da solo dall’altra parte. È un grandissimo giocatore”.

Sul prossimo avversario: "Contro la Feralpi all’andata è stato peggio che a Pordenone; non sapevamo più dove andare, abbiamo perso completamente la testa. Mi sono sentito malissimo; è stata la partita più brutta della stagione, ce la ricordiamo bene. Io ero in panchina perché rientravo dall’infortunio alla spalla e anche in panchina al 50° non vedevo l’ora che l’arbitro fischiasse. Sembrava un’amichevole. Per fortuna abbiamo superato questi momenti”.