Foggia, Rubin: "Qui ho capito cosa vuol dire amare la maglia. Stroppa fondamentale per noi"

 di Valeria DEBBIA  articolo letto 1082 volte
Matteo Rubin
© foto di Giuseppe Scialla
Matteo Rubin

Vincere aiuta a vincere, abbiamo costruito qualcosa di importante, e non vogliamo fermarci. A Fondi troveremo una squadra che lotterà fino alla fine ma io voglio vincere tutte la gare da qui alla fine”. Suona la carica Matteo Rubin, terzino del Foggia, in vista della gara in terra laziale che potrebbe sancire la matematica promozione in serie B. E il vero artefice della meravigliosa cavalcata rossonera è ben individuato dal giocatore dei Satanelli: “Stroppa per noi è stato importantissimo - sono le sue parole riportate dal sito ufficiale foggiacalcio1920.it. - La sconfitta di Taranto è stato un momento importante, lì potevamo allontanarci dall’obiettivo. Lui in quella occasione è stato bravo a convincere la società a non farci portare in ritiro e alla ripresa degli allenamenti ci ha tranquillizzati, ci ha detto che era stato un errore di percorso, è stato bravo a gestire le vittorie, le sconfitte, è stato fondamentale per noi”. Infine una dichiarazione d’amore nei confronti della città: “Qui a Foggia ho capito cosa vuol dire amare la squadra della propria città, amare la maglia, qualcosa che non avevo mai provato prima in tanti anni di carriera”.