Fermana, Misin: "Bisogna concretizzare quello che si crea e non concedere nulla"

 di Valeria DEBBIA  articolo letto 199 volte

Alex Misin, centrocampista della Fermana, è tornato dalle colonne del sito ufficiale fermanafc.com sulla pesante sconfitta patita a Trieste: “Sapevamo di dover giocare su un terreno ostico contro una squadra forte che, davanti al suo pubblico, era quasi costretta a fare un buon risultato. In quel campo se non si concretizza quel poco che si crea c’è il rischio di incappare in una sconfitta. Nel secondo tempo siamo rientrati confezionando 3 o 4 occasioni importanti che non abbiamo concretizzato; successivamente abbiamo preso gol su un cross dalla trequarti e da lì è stato tutto in salita. Se fossimo ripartiti con la giusta voglia applicata nel secondo tempo contro il Bassano e non avessimo commesso certi errori, sicuramente la partita sarebbe andata diversamente”.

Domenica al 'Recchioni approderà' invece il Vicenza: “Dovremo ripartire con la stessa mentalità adottata nel secondo tempo contro il Bassano. Sappiamo che è una squadra forte che viene da una sconfitta (contro la Reggiana per 1-0, ndr) e avrà voglia di fare punti in trasferta. Dovremo stare molto attenti e concentrati, cercando di sbagliare il meno possibile e di essere consapevoli che formazioni come quella veneta lasciano al massimo due o tre occasioni che vanno capitalizzate. Altrimenti, se si concede loro qualche occasione da gol, diventa dura vincere la partita”.