Fano, Cuttone: "Per noi bicchiere mezzo vuoto: abbiam perso di misura con le favorite. Gubbio? A pagare è sempre l'allenatore ma Pagliari..."

 di Sebastian DONZELLA  articolo letto 481 volte
© foto di Matteo Papini/Image Sport
Fano, Cuttone: "Per noi bicchiere mezzo vuoto: abbiam perso di misura con le favorite. Gubbio? A pagare è sempre l'allenatore ma Pagliari..."

Classifica da non guardare per il Fano. I granata sono penultimi nel girone B con 4 punti. Il tecnico dei marchigiani Agatino Cuttone racconta a GubbioFans i problemi del suo team: "Finora il bicchiere è mezzo vuoto per noi. Contro il Renate forse meritavamo qualcosa in più del pari: abbiamo sbagliato un rigore e avuto due o tre palle gol molto importanti. Ma siamo stati penalizzati dal fatto che abbiamo incassato due gol su due palle da fermo. Con più attenzione secondo me si poteva ridurre ai minimi termini la pericolosità dei lombardi".

Una sola vittoria per le Aquile, all'esordio col Bassano. Poi cinque sconfitte di fila e il pari col Renate: "Non mi aspettavo assolutamente che dopo l'esordio vittorioso andasse così, mi sarei aspettato qualche risultato in più favorevole. Si è perso di misura con Padova, Feralpi, Pordenone, Vicenza e Ravenna. Se escludiamo i romagnoli, parliamo delle favorite in questo torneo. Purtroppo siamo stati penalizzati per via dell'inesperienza e di alcune ingenuità. Adesso con noi c'è Lazzari che ci ha fatto fare un salto di qualità notevole".

Di fronte il Fano si troverà il Gubbio, un punto e un esonero in più: "Non pensavo che gli umbri partissero così male perché Cornacchini è un tecnico navigato per la categoria. E non mi aspettavo nemmeno che venisse esonerato. Però è questo il nostro mondo, lo sappiamo e quando non arrivano i risultati il primo a pagare è sempre un allenatore. Però ha avuto i suoi effetti perchè con Pagliari, contro il Sudtirol e il Pordenone, sono arrivati quattro punti".