Di Costanzo: "Serie C maiuscola come nei primi anni '80. I tanti esoneri? Purtroppo non puoi mandar via tutti i giocatori"

 di Sebastian DONZELLA  articolo letto 830 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Di Costanzo: "Serie C maiuscola come nei primi anni '80. I tanti esoneri? Purtroppo non puoi mandar via tutti i giocatori"

Nello Di Costanzo, ex allenatore di Messina e Benevento, ha analizzato a TuttoMercatoWeb la prima parte di stagione in Serie C, con particolare riferimento al Girone C: "Vedo un campionato cresciuto sul fronte della qualità dei singoli giocatori. Potremmo definirla una Serie C "maiuscola", come nei primi anni '80. Il girone del Sud è meraviglioso. Per la vittoria penso che siano in corsa Catania, Lecce e Trapani le cui qualità emergeranno alla distanza. Il Trapani attualmente è in ritardo di qualche punto ma la squadra è ottima e possono contare su un tecnico di alto livello come Calori. Bene anche Liverani che a Lecce ha subito dato dimostrazione di forza".

Unico neo il numero degli esoneri: "Siamo purtroppo abituati a questa realtà. E' facile per le società scaricare le colpe sui tecnici perché non si possono mandar via tutti i giocatori di una rosa".