Chieti, con l'Aprilia basta il pareggio per volare in finale

 di Gianluca Lettieri  articolo letto 789 volte
Silvio Paolucci
© foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com
Silvio Paolucci

Ci sono partite che ti danno la possibilità di vivere un sogno, di trascorrere un pomeriggio da favola, di guardare finalmente da vicino un traguardo inseguito da mesi. La gara di domani, per il Chieti, potrebbe essere una di queste. Per volare alla finale play-off del girone B di Seconda Divisione, ai neroverdi basterà non perdere con l'Aprilia. Dopo il 2-2 dell'andata, infatti, la squadra di Silvio Paolucci ha a disposizione due risultati su tre. Un vantaggio notevole, ma... "Ma noi scenderemo in campo senza fare calcoli - assicura il tecnico originario di Tollo -. Inutile girarci intorno: la mia non è una squadra che sa giocare per il pareggio. Puntiamo sempre ad ottenere il massimo, e quest'anno lo abbiamo dimostrato a più riprese". Insomma: sarà il solito Chieti all'attacco. "Il fatto di disputare una partita  così importante tra le mura amiche, avendo la possibilità di passare il turno anche in caso di pareggio, gioca sicuramente a nostro vantaggio. Ma da qui a dire che siamo favoriti ce ne passa, perché ci troveremo di fronte un avversario che può punirti da un momento all'altro. L'Aprilia ha a disposizione una rosa importante, costruita per puntare in alto. Massima attenzione, dunque: i laziali hanno le stesse nostre possibilità di farcela". All'andata, malgrado siano rimasti in dieci dal 28' del primo tempo, i teatini hanno confermato di attraversare un ottimo momento. "Sono soddisfatto del lavoro svolto dai ragazzi. Certo è che è possibile fare ancora meglio. Sicuramente, in determinati periodi della partita, dobbiamo essere meno frenetici". L'unico dubbio di formazione, legato al sostituto dello squalificato Lacarra, è stato sciolto al termine della seduta di rifinitura: sulla corsia sinistra ci sarà Berardino. Anastasi, dunque, partirà dalla panchina. Per il resto, non sono previste altre novità rispetto alla squadra scesa in campo domenica scorsa.  

LA PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Feola; Bigoni, Pepe, Migliorini, Malerba; Del Pinto, Amadio; Fiore, Sabbatini, Berardino; Alessandro. Allenatore: Paolucci.