Alessandria, Bunino si racconta: "Piscedda disse che somiglio a Immobile. Che emozione il debutto in B"

 di Valeria DEBBIA  articolo letto 926 volte
Cristian Bunino
Cristian Bunino

Cristian Bunino, attaccante dell'Alessandria, è stato ospite della trasmissione radiofonica di Museo Grigio “L’Orso in diretta”, in onda sulle frequenze di Radio Voce Spazio. Il giocatore ha descritto le sue caratteristiche in campo; ha commentato gli accostamenti a nomi di alto grido, ma anche ad ex grigi e ha evidenziato i suoi obiettivi personali e di squadra: “Ho giocato anche attaccante esterno nei tre d’attacco. Chiaramente sono più una punta di movimento a cui piace attaccare la profondità, preferisco comunque giocare come punta centrale. Immobile? Me lo aveva detto anche il Mister dell’Under 21 di Serie B Piscedda, che assomiglio come movimenti al bomber della Lazio. Speriamo di fare la sua carriera. Bocalon? Più che a lui, in questo momento penso a questa Alessandria in cui ci sono anche io. Ci vuole il percorso giusto, l’obiettivo è di fare bene quest’anno affinché riesca a togliermi delle soddisfazioni sia personali che con la squadra. L’Alessandria è una formazione infarcita di ottimi giocatori, vedremo cosa succederà nel tempo”.

Nel suo curriculum può vantare anche l'esordio in Serie B, nel 2013, quando militava nella Pro Vercelli: “Se mi avessero detto che avrei debuttato in serie B non ci avrei creduto – ha raccontato – ero già contentissimo per la convocazione. Grazie alla società, Gusella, Romairone, ai compagni e ai tre allenatori che ho avuto: sono cresciuto tantissimo. Al momento di entrare in campo il cuore andava a mille: vedere uno stadio così grande e con tutta quella gente mi ha emozionato parecchio. Poi per fortuna in campo mi sono sciolto e ho seguito solo la voglia di correre dietro al pallone”.